CASA

Una vantaggiosa offerta per la fornitura di gas metano che garantisce la programmazione e il contenimento delle spese • ...

CONDOMINI

Sconti esclusivi per una proposta definita sui consumi reali del cliente, ed un piano tariffario di assoluta convenienza • ...

AZIENDE

Un'offerta personalizzata chiara e trasparente che si produce in un risparmio di sicuro interesse • ...

Sicurezza

sicurezza

I divieti e i limiti di impiego sono d'obbligo per tutti gli apparecchi descritti che, durante il loro funzionamento, prelevano ossigeno, necessario affinchè la combustione avvenga in modo corretto, direttamente dall'aria dell'ambiente in cui sono installati.
"La combustione in carenza di ossigeno genera monossido di carbonio, gas inodore e incolore, fortemente tossico anche a basse concentrazioni".
Per questo motivo i locali d'installazione devono essere permanentemente ventilati mediante aperture di ventilazione, di superficie pari a 6 cm2 per kW installato, con un minimo di 100 cm2, o mediante condotti di ventilazione.
Nel caso di installazione di apparecchi di tipo "A" sono necessarie due aperture di almeno 100 cm2 ciascuna;sicurezza la prima, collocata in prossimità del pavimento, per favorire l'ingresso di aria; la seconda, ubicata nella parte alta della parete, per consentire di evacuare all'esterno i prodotti della combustione.
Gli apparecchi di tipo "C", con circuito di combustione stagno, non avendo necessità di prelevare l'aria dal locale d'installazione, non necessitano di aperture permanenti di ventilazione.
Osservate le prescrizioni di legge, e rispettate le norme UNI, l'installatore provvede alla messa in servizio degli impianti e degli apparecchi dopo aver effettuato le verifiche ed i controlli prescritti dalle specifiche normative vigenti.

Tubazioni dell'impianto interno del gas e misuratore

In linea generale le tubazioni dell'impianto interno del gas, che costituiscono la parte fissa dell'impianto interno, possono essere di acciaio o di rame.
Per i soli tratti di tubazione interrata (per l'attraversamento di cortili, giardini, ecc.), in alternativa ai materiali sopra indicati, è consentito l'utilizzo di tubi in polietilene. Le tubazioni possono essere collocate in vista, sotto traccia ed interrate. Nella posa delle tubazioni è vietato l'utilizzo di gesso o materiali similari.
Le tubazioni metalliche che costituiscono l'impianto di adduzione del gas non devono essere utilizzate come messa a terra di apparecchi elettrici.
Le tubazioni in vista non possono essere utilizzate in modo improprio (per appendervi panni o quant'altro).
Le tubazioni sotto traccia devono essere opportunamente segnalate, per evitare possibili danneggiamenti (es. forature causate da trapani) successivamente alla loro posa. In mancanza di segnalazione, prima di forare un muro, è bene dotarsi di uno strumento in grado di rivelare la presenza di metalli, facilmente reperibile presso un buon negozio di ferramenta.

sicurezza

 

 

 

 

 

 

<- suddivisione degli apparecchi caratteristiche gas naturale ->

 

Testo ed immagini tratte dalla dispensa "Sicuro Gas" a cura del Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Ufficio Coordinamento e Relazioni Esterne.